Unire sport e ambiente per la sostenibilità

 

UNA NUOVA INIZIATIVA DI ACCADEMIA KRONOS DI SENSIBILIZZAZIONE AMBIENTALE: “CORRI PER GAIA”

L’idea nasce in Norvegia dove la squadra atletica di Accademia Kronos a fine giugno scorso si è distinta in tutte le categorie, arrivando tra i primi, tra tutti gli oltre 3000 sportivi internazionali, nella mitica maratona “Del Sole di Mezzanotte” di Tromso.  Il giorno dopo la gara, a Gabriele La Malfa, portavoce del team sportivo italiano, intervistato dalla TV norvegese, alla domanda – “cosa vi ha spinto a partecipare a questa maratona”- in maniera spontanea aveva risposto: -” siamo venuti qui in Norvegia a correre perché siamo ambientalisti e attraverso questo sport vogliamo attirare l’attenzione dei mass media sui gravi problemi ecologici e climatici che stanno interessando tutto il pianeta.-

Poteva sembrare una risposta occasionale, data tanto per suscitare curiosità da parte dei media locali e invece era una risposta che conteneva al suo interno già un preciso progetto. Giunta la squadra in Italia, i componenti si sono dati subito da fare, iniziando a perfezionale e articolare il progetto. Per 

prima cosa hanno costituito presso la sede di Accademia Kronos di Ronciglione un comitato organizzatore formato da Raffaello Alcini, Paolo Coppari, Gabriele La Malfa, Ciro Silvestri e Pietro Tasselli; comitato che ha lo scopo di definire entro la fine di agosto il regolamento ufficiale.

Il progetto è stato battezzato “Corri per Gaia”. L’intento di base è quello di coniugare lo sport podistico ad un impegno ambientalista. Chi correrà sotto l’egida di “Corri per Gaia” lo farà non solo per la passione sportiva, ma anche per portare una testimonianza attiva sui vari problemi ambientali sia generali che locali. -“Pertanto, dice Paolo Coppari che sta mettendo a punto il regolamento, “chi parteciperà ad una manifestazione podistica sarà tenuto a lasciare un messaggio ecologico relativamente alla zona dove correrà, quindi se ci sono problemi di discariche, inquinamento dei laghi e dei fiumi, abuso di pesticidi in agricoltura, ecc. chi corre per Gaia li dovrà evidenziare con una sua dichiarazione verbale o scritta “-

Potranno essere dedicate a “Corri per Gaia” anche intere manifestazioni podistiche già in calendario. Le società sportive che aderiranno a questo progetto “sport – ambiente” potranno fregiarsi del marchio specifico (in lavorazione) e offrire ai primi atleti giunti al traguardo la targa di Accademia Kronos “Corri per Gaia”. E’ un modo nuovo di sensibilizzare l’opinione pubblica al problema dei cambiamenti climatici e all’inquinamento inarrestabile di tutta la biosfera. L’AICS di Ancona ha già aderito all’iniziativa e la maratona del 12 agosto ad Arcevia sarà dedicata proprio al nascente progetto “Corri per Gaia”.  Di questa iniziativa e stata chiesta la collaborazione del grande Pietro Mennea e di altri insigni atleti storici italiani.

Per ulteriori informazioni: Accademia Kronos 0761.093080

fonte: Filippo Mariani di Accademia Kronos