A cosa servono i neuroni a specchio

 

Neuroni specchio: congresso internazionale a Erice

 

Il congresso è organizzato dal prof. Giacomo Rizzolatti e dal prof. Pier Francesco Ferrari in occasione del ventennale del primo lavoro scientifico sui neuroni specchio

 
Neuroni specchio

 

Parma – Fino a giovedì 6 settembre è in corso di svolgimento a Erice, presso il centro “Ettore Majorana” diretto da Antonino Zichichi, il congresso internazionale Mirror Neurons: new frontiers 20 years after their discovery, organizzato dal prof. Giacomo Rizzolatti e dalprof. Pier Francesco Ferrari in occasione del ventennale del primo lavoro scientifico che ha descritto i neuroni specchio.

La finalità del convegno non è solo quella di celebrare l’anniversario di questa importante scoperta, ma anche quella di capire quali direzioni hanno preso in questi anni le ricerche sui neuroni specchio e quali sono le nuove frontiere nella comprensione delle psicopatologie, come ad esempio l’autismo, che potrebbero essere legate a questo meccanismo.

I lavori di Erice vedranno la partecipazione di importanti relatori italiani e stranieri, in primis ovviamente il gruppo di ricerca del Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Parma che in questo campo ha una lunga e storica tradizione (oltre al prof. Rizzolatti e al prof. Ferrari parteciperanno infatti i proff. Leonardo FogassiVittorio GalleseMaurizio GentilucciGiuseppe Luppino Giovanni Buccino).
Dall’estero verranno tra gli altri Roger Lemon e Cecilia Heyes (Gran Bretagna), Andrew Meltzoff, Marco Iacoboni, Amanda Woodward e Joseph Rauscheker (USA), Riitta Hari (Finlandia – membro dell’Accademia delle Scienze statunitense), Atsushi Iriki (Giappone).

Il congresso è inoltre particolarmente importante perché aperto a tutti gli studenti (principalmente dottorandi e post-doc), che avranno quindi l’occasione di incontrare i più grandi esperti mondiali che studiano il sistema dei neuroni specchio, portando i loro contributi e confrontandosi sulle varie e ampie problematiche ancora aperte.