Legionella in una nave da crociera dove era BERLUSCONI?

 

NESSUN CASO DI LEGIONELLA IN CROCIERA CON A BORDO ON. BERLUSCONI

Il Ministero della Salute smentisce le informazioni diffuse dalla testata TgNorba secondo cui sarebbe stato riscontrato un caso di legionella a bordo della nave MSC Divina durante la crociera partita da Venezia e arrivata a Bari il 16 settembre scorso con a bordo l’onorevole Silvio Berlusconi.

L’unico caso accertato di legionella riscontrato sulla MSC Divina riguarda una cittadina danese di 58 anni che aveva effettuato una crociera partita da Venezia il 21 luglio scorso e arrivata a Bari il 28 luglio. La diagnosi di legionellosi è stata fatta dalle autorità sanitarie danesi al rientro a casa della turista e immediatamente comunicata al Network Europeo per la sorveglianza della Malattia dei Legionari (ELDSNet) con sede a Stoccolma, che ha notificato il caso alle autorità

 italiane.

Tutte le procedure di controllo previste dalle normative internazionali sono state attivate e il Ministero della Salute ha disposto una serie di accertamenti a bordo della nave, tra cui un programma di analisi in collaborazione con l’Istituto di igiene dell’Università di Bari, per completare il quadro delle indagini sanitarie. Negli ultimi due mesi, da luglio fino a ieri, né tra gli altri passeggeri, né tra il personale marittimo sono stati rilevati sintomi che potessero condurre a una diagnosi, anche solo sospetta, di legionellosi.

MINISTERO DELLA SALUTE