I benefici della dieta vegetariana

 

Università di Oxford: L’alimentazione  vegetariana  porta benefici  (anche) al cuore.Ecco perché!

Aumenta il numero delle evidenze sul fatto che la dieta vegetariana faccia bene, ed in questo studio è il cuore a beneficiarne. Infatti, il rischio di morte o ospedalizzazione per malattie cardiache diminuisce del 32% tra i vegetariani rispetto alle persone che consumano carne o pesce. I dati emergono da un nuovo studio condotto dall’Università di Oxford.

Il problema è di notevole rilevanza, considerando che le malattie cardiache rappresentano la singola principale causa di morte nei paesi sviluppati. Lo studio, pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition, suggerisce che una dieta vegetariana possa ridurre il rischio di malattie cardiache in maniera significativa. I maggiori benefici della dieta vegetariana sulla salute sono quelli su pressione sanguigna e colesterolo, come ha spiegato la dottoressa  Francesca Crowe, primo autore dello studio e ricercatrice della Cancer Epidemiology Unit ad Oxford.

Si tratta del più grande studio di questo tipo condotto fino ad ora…Si tratta del più grande studio 

di questo tipo condotto fino ad ora nel Regno Unito e lo scopo è stato quello di confrontare la frequenza di patologie cardiache tra vegetariani e non vegetariani. Lo studio ha coinvolto 45.000 volontari arruolati in Inghilterra e Scozia, il 34% dei quali era vegetariano da più di undici anni. E’ raro che studi di questo tipo abbiano una rappresentanza vegetariana così significativa, e questo fatto ha consentito ai ricercatori di trarre stime più precise dei rischi relativi tra i due gruppi.

I ricercatori hanno analizzato il livello di salute dei volontari a partire dal 1990, evidenziando tra i 45.000 volontari 1235 casi di patologie cardiache (delle quali 169 hanno portato al decesso della persona). La riduzione del rischio di sviluppare patologie cardiache tra i vegetariani è stata anche attribuita a unostile di vita più sano, con meno propensione al fumo, all’abuso di alcool e una maggiore tendenza a fare attività fisica con regolarità.

I risultati emersi dallo European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition…I risultati emersi dallo European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition (EPIC)-Oxford study mostrano nei vegetariani una riduzione del 32% del rischio di sviluppare patologie cardiache rispetto ai non vegetariani.

Del resto, abbiamo già assitito a come un pensionato 78enne inglese è riuscito a sconfiggere il cancro diventando vegetariano; casi come questo hanno dimosrato come una dieta vegetariana, praticata in modo corretto, non abbia nulla da invidiare ad una classica dieta onnivora.
L’importante è scgliere l’apporto nutrizionale corretto, senza cadere in errori comuni, e sostituendo la carne ad esempio con questi alimenti!

Yes.life