Il paesaggio dall’era del progresso e del consumo ,all’era del riciclo e della responsabilità

 

ECODOM ESPONE AL FESTIVAL “RIscARTI” L’OPERA

I TEMP(L)I CAMBIANO DI MICHELANGELO PISTOLETTO

Da venerdì 5 a domenica 14 aprile 2013 l’opera realizzata da Pistoletto per Ecodom sarà

in mostra alla prima edizione del Festival Internazionale del Riciclo Creativo

5 aprile 2013“I Temp(l)i cambiano”, l’opera realizzata da Michelangelo Pistoletto per Ecodom, il Consorzio Italiano di Recupero e Riciclaggio degli Elettrodomestici, fa tappa a Roma presso la Città dell’Altra Economia, per partecipare alla prima edizione del festival “RIscARTI”: un’iniziativa nata per raccogliere le tendenze dell’arte contemporanea che riutilizza gli scarti della società del consumo, dando vita ad oggetti nuovi, utili ed economici. Il festival “RIscARTI”, frutto del lavoro della curatrice indipendente Marlene Scalise e patrocinato da Roma Capitale, si pone 

l’obiettivo di diffondere l’idea della sostenibilità applicata a tutti gli aspetti della vita quotidiana, partendo dal presupposto che l’arte possa essere un mezzo efficace di educazione ambientale. I Temp(l)i cambiano”, cherappresenta l’icona dell’attività di Ecodom, è stata voluta dal Consorzio per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della salvaguardia ambientale. Nell’opera di Pistoletto, il “rifiuto” si trasformaed assume una nuova immagine:un tempio greco in cui cestelli di lavatrici diventano colonne doriche e serpentine di frigoriferi creano basamento e timpano. Un“tempio al riciclo” che poggia su una base instabile, simbolo dell’inevitabile trasformazione, della vera rivoluzione: il passaggio dall’era del Progresso e del Consumo all’era del Riciclo e della Responsabilità. Ed è così che, attraverso il linguaggio dell’arte, Ecodom riesce a comunicare l’importanza della raccolta differenziata: mediante il riciclo si scoprono nuovi modi di impiegare i materiali di scarto e dare loro una seconda vita.Perché un rifuto può trasformarsi in risorsa seesiste la volontà che questo accada. “L’opera di Pistoletto – afferma Giorgio Arienti, Direttore Generale di Ecodom –  riassume perfettamente l’impegno del Consorzio nei confronti dell’ambiente: un trattamento corretto dei rifiuti elettrici ed elettronici permette di evitare la dispersione di sostanze dannose e di massimizzare il riciclo dei materiali.  Esporre al Festival RIscARTI “I Temp(l)i cambiano” rappresenta per Ecodom una nuova importante occasione per comunicare l’urgenza di una gestione più sostenibile delle risorse di cui il nostro pianeta dispone”.

 INC – Istituto Nazionale per la Comunicazione

Elena Mastroieni