L’agricoltura sostenibile tutela l’ambiente e il reddito degli agricoltori

 

L’agricoltura sostenibile tutela l’ambiente e il reddito degli agricoltori

E’ stato presentato all’Accademia dei Georgofili il volume “AGRICOLTURA SOSTENIBILE – PRINCIPI, SISTEMI E TECNOLOGIE APPLICATE ALL’AGRICOLTURA PRODUTTIVA PER LA SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE E LA TUTELA CLIMATICA” (Edagricole – Il Sole 24 ORE S.p.A.), a cura di Michele Pisante.

Sostenibilità” è un termine che per il mondo agricolo rappresenta presente e futuro. In un’epoca di scarsità alimentare, l’agricoltura deve finalmente produrre ciò che il mercato richiede, nella corretta quantità e seguendo il percorso virtuoso che dimostri alla società civile che l’agricoltore è il principale custode dell’ambiente, ovvero del bene più prezioso di cui l’Uomo dispone. Per fare in modo che la sostenibilità ambientale coincida con la sostenibilità economica dell’impresa agricola, scienza e tecnologia giocano un ruolo determinante.

Agricoltori e ambientalisti dovrebbero operare con una visione condivisa delle esigenze ambientali e

 produttive, nonché delle inderogabili attività multifunzionali che l’agricoltura continua a svolgere (gratuitamente) nel pubblico interesse. Gli agricoltori sono sempre stati e sono tutt’ora i primi ed i più interessati a tutelare l’ambiente, che è l’indispensabile matrice naturale della loro attività.

L’agricoltura sostenibile rappresenta l’innovazione virtuosa d’uso e gestione delle tecnologie agronomiche, valorizza l’approccio eco-sistemico per produrre di più con meno, genera maggior valore con minori input, riduce l’impatto ambientale e contempla gli aspetti economici e sociali per il benessere e la salute dell’Umanità.