Le primavere si stabilizzano?

SI VA VERSO UNA STABILIZZAZIONE DELLE PRIMAVERE SUL MEDITERRANEO ALL’INSEGNA DEL CATTIVO TEMPO?

ANALISI DELLE SITUAZIONI METEO DELLA PRIMA SETTIMANA DI GIUGNO DAL 2009 AL 2012

Temiamo che, facendo un’analisi retrospettiva sulle evoluzioni meteoclimatiche del nostro Paese ( 5 anni dal 2009 ad oggi), si stiano definendo per il futuro mesi di maggio e di inizio giugno all’insegna dell’instabilità. Una primavera ormai fuori dai canoni climatici tradizionali. Un aspetto importante in cui agricoltori e tour operator dovranno tenerne conto per il futuro.

Ed ecco cosa è accaduto nelle prime settimane di giugno dal 2009 al 2012:

METEO PRIMA SETTIMANA DI GIUGNO 2009

LUNEDI 1 GIUGNO bassa Pressione sull’Italia con aria fresca in quota, temporali diffusi al centro sud, con maltempo sul Lazio, ancora piogge su est Sardegna, Romagna, basso Piemonte, Liguria, Sicilia .Persiste il maltempo fino a sera al centro, Romagna, rovesci su Campania, Calabria.                                                                                                           MARTEDI 2 GIUGNO:  temporali al sud anche forti sulla Puglia e Campania, peggiora nel pomeriggio dalle Alpi orientali verso Venezie, Emilia, e al centro su tutti gli Appennini e zone interne verso il Lazio.  Fresco, sole altrove.                                                                                                                                                                 MERCOLEDI 3 GIUGNO: temporali al sud, e Marche, Abruzzo, Molise, sole al nord e Toscana e Sardegna,peggiora su messinese. Nel pomeriggio di nuovo un po’ instabile su Friuli Venezia Giulia G, basso Veneto.                                                                                                                                                                      GIOVEDI 4 GIUGNO tempo buono, residue piogge sul Salento.                                                                             VENERDI 5 GIUGNO: piogge in arrivo al nord, Toscana, alto Lazio.                                                               Stabile e più caldodal 5 all’ 8 Giugno salvo rovesci sparsi al nord, specie sui settori ovest

METEO PRIMA SETTIMANA DI GIUGNO 2010

L’alta pressione delle Azzorre tenterà di riconquistare anche il Mediterraneo centrale ma riuscendoci solo in parte. L’Italia continuerà ad essere lambita da freschi venti nord-orientali moderatamente instabili. Questo a causa di una bassa pressione in lento movimento verso levante presente sui Balcani. Le regioni adriatiche, le Alpi orientali e diversi settori del sud, resteranno interessati da nuvolosità a tratti intensa con associati rovesci o temporali. Nel contempo andrà meglio sulle regioni occidentali dove attendiamo i maggiori spazi soleggiati e dove il rischio di pioggia resterà molto basso. Temperature senza variazioni di rilievo sulle regioni adriatiche, anche sotto la media. Più mite al nord e regioni occidentali con valori in linea con la media.

EVOLUZIONE METEO PRIMA SETTIMANA DI GIUGNO 2011

Nuova serie di peggioramenti del tempo a partire dalle regioni di nord-ovest, alta Toscana e Sardegna per la circolazione depressionaria in persistenza sul Mediterraneo centro-occidentale. Quindi si alterneranno venti meridionali e occidentali piuttosto umidi ed instabili per il centro-nord, al sud invece favoriranno un aumento delle temperature ed un tempo più stabile. Dal 7 al 9 Giugno si attende tempo particolarmente instabile al centro-nord con occasione per diffuse manifestazioni temporalesche. Temperature che tutto sommato resteranno su valori intorno alla media stagionale, solo a tratti sotto media ove insisteranno le piogge e al di sopra invece al sud ed in Sicilia

PRIMA SETTIMANA DI GIUGNO 2012

Fino a martedì si prevede una certa instabilità del tempo sulle regioni settentrionali e sull’alto versante adriatico. Temporali anche di forte intensità nelle zone a ridosso delle Alpi centro-orientali. Al centro e al sud variabilità estesa, ma senza fenomeni meteo particolari, qualche pioggia sull’Appennino centro settentrionale. e vento fresco proveniente dal quadrante nord orientale.  Al sud invece inizia a salire la colonnina di mercurio. Caldo e temperature estive in arrivo anche al centro nord a partire da mercoledì.  Caldo che farà registrare anche 35 gradi nelle grandi città del centro sud verso la fine della settimana. Cielo stabile e temperature quasi estive nelle zone colpite dal sisma. Mari da poco mossi a calmi. Si può dire che da questa settimana inizia finalmente “l’estate”.

fonte:Accademiakronos

G. LA MALFA