EFSA: potenziali unità microbiche introdotte nella catena alimentare

Anticipazione di notifiche future all’EFSA di unità tassonomiche microbici intenzionalmente introdotti nella catena alimentare

 
Affiliazione: European Food  Safety Authority (EFSA) Parma Italia
Estratto

L’EFSA ha chiesto la preparazione e la priorità di un elenco di specie di microrganismi che possono essere notificate alla Commissione europea per la sicurezza alimentare (EFSA), in futuro, nel contesto normativo di additivi alimentari e dei mangimi, gli enzimi e gli aromi alimentari, consultando i seguenti dell’EFSA unità scientifiche  (ingredienti alimentari e di imballaggio (FIP), dei mangimi, microrganismi geneticamente modificati (OGM), pesticidi). Questo elenco è destinato ad essere considerato per gli aggiornamenti annuali e recensioni di presunzione qualificata di sicurezza (QPS) elenco raccomandata di agenti biologici. Valutazione QPS dell’EFSA ha concluso diritto UE solo di recente con la pubblicazione di un nuovo regolamento di esecuzione della Commissione n 562/2012 per quanto riguarda i dati specifici necessari per la valutazione del rischio degli enzimi 

alimentari visto il regolamento (CE) n 1331/2008 che istituisce una procedura che autorizza comune per il cibo gli additivi, gli enzimi e gli aromi alimentari e per la guida dell’EFSA sui dati richiesti per la valutazione delle domande di enzimi alimentari. Un gruppo di lavoro interno EFSA (WG) ha preparato un elenco di specie di microrganismi che forse potrebbero essere notificati all’EFSA nel prossimo futuro sulla base delle informazioni pertinenti disponibili nel quadro giuridico.Un elevato numero di fascicoli di domanda per la valutazione del rischio degli enzimi sono tenuti a essere presentate fino al marzo 2015, nel contesto di enzima valutazione della sicurezza  per l’Unità FIP e contatto con gli alimenti Materiali, enzimi, gli aromatizzanti ei coadiuvanti tecnologici Panel (CEF). Si raccomanda pertanto di considerare l’elenco il più presto possibile dalla annuale QPS WG dei pericoli biologici (BIOHAZ) Pannello di evitare per quanto possibile, test di tossicità non necessario per le unità tassonomiche che avrebbe potenzialmente ricevere una raccomandazione QPS.

© European Food Safety Authority  , 2013

Sommario

Recentemente, la presunzione qualificata di sicurezza (QPS) la valutazione per la sicurezza alimentare (EFSA) ha concluso diritto dell’UE con la pubblicazione di un nuovo regolamento di esecuzione della Commissione 562/2012 con riferimento ai dati specifici necessari per la valutazione del rischio degli enzimi alimentari che fa un esplicito riferimento alla valutazione dell’EFSA QPS visto il regolamento (CE) n 1331/2008 che istituisce una procedura che autorizza per gli additivi, gli enzimi e gli aromi alimentari e per la guida del gruppo di esperti scientifici dell’EFSA sui Food Contact Materials, gli aromatizzanti ed enzimi (CEF) sulle prescrizioni relative ai dati per la valutazione delle domande di enzimi alimentari.

L’elenco dei QPS raccomandate agenti biologici è rivisto e aggiornato ogni anno dal gruppo BIOHAZ. Specie microbiche che possono essere notificati all’EFSA per la sicurezza di valutazione del rischio  , in futuro potrebbe essere considerato per gli aggiornamenti QPS annuali come la QPS 2014 aggiornamento in aggiunta alle notifiche che l’EFSA ha ricevuto dopo l’ultima revisione QPS.

L’EFSA ha chiesto una lista di specie di microrganismi che possono essere notificati a gruppi di esperti scientifici, in futuro, nel contesto normativo di additivi alimentari e dei mangimi, gli enzimi e gli aromi alimentari da parte di consulenza dell’EFSA unità scientifiche  (ingredienti alimentari e di imballaggio (FIP), dei mangimi, geneticamente organismi geneticamente modificati (OGM), pesticidi). Un elenco di specie di microrganismi con unità tassonomiche che sono suscettibili di essere notificati all’EFSA nel prossimo futuro è stato preparato. Questo elenco è composto principalmente di specie di microrganismi utilizzati per il cibo e la produzione di enzimi alimentari. Esso si basa su informazioni che erano disponibili in dell’EFSA (ad esempio un elenco di microrganismi caratterizzata in salute quadro pretese formulate in Nutrition Unit) e sulle informazioni che erano disponibili pubblicamente all’EFSA come l’Associazione dei produttori e formulatori di prodotti enzimatici ( dell’AMFEP) lista.

Una seconda richiesta dell’EFSA è stato quello di dare priorità alle unità tassonomiche microbiche quotati da un gruppo di lavoro (WG), compresa la competenza del FIP, FEED, pesticidi e OGM Unità. È stata data priorità alle unità tassonomiche che dovrebbero essere presentati nel contesto delle applicazioni di enzimi alimentari per l’Unità FIP e il gruppo CEF. Un elevato numero di notifiche e dossier per la valutazione del rischio  degli enzimi sono attesi fino a marzo 2015.

Un rapporto scientifico è stato inoltre chiesto che consiglierei unità tassonomiche microbiche potrebbero essere notificati all’EFSA in futuro per una valutazione QPS negli aggiornamenti annuali QPS da considerare per l’aggiornamento annuale 2014 della lista QPS. Una relazione scientifica è stata preparata considerando eventuali notifiche future consultando il FEED, nutrizione, pesticidi, OGM e Unità FIP. Specie che possono essere notificati all’EFSA in futuro per la valutazione del rischio sono stati elencati per un successivo esame da parte del gruppo di lavoro QPS dei pericoli biologici (BIOHAZ) Panel.

L’interno WG EFSA ha formulato diverse raccomandazioni. L’elenco delle unità tassonomiche microbiche identificate e priorità è stato raccomandato da considerarsi il più presto possibile dal QPS WG del gruppo BIOHAZ di evitare inutili test di tossicità per le unità tassonomiche che possono beneficiare di ricevere una raccomandazione QPS.

Una revisione della lista dei possibili notifiche future sarebbe vista utile per tenersi aggiornati e prendere atto di nuove informazioni in via di sviluppo nella zona.

In relazione alla lista QPS dell’EFSA, l’Autorità desidera ricevere informazioni, al momento più presto possibile, di eventuali microrganismi sia già sulla lista o per un eventuale inserimento nell’elenco che sono anche suscettibili di essere presentati come parte di un’applicazione.

Il quadro normativo che colpisce le future notifiche microbici provenienti all’EFSA devono essere controllati per essere a conoscenza di sviluppi al più presto punto nel tempo.