Olive nere “Bel Colle”: disposto il ritiro di confezioni per presenza tossina botulinica

Olive nere “Bel Colle”: disposto il ritiro di confezioni per presenza tossina botulinica

 

bel05

Disposto il ritiro su tutto il territorio nazionale delle confezioni di Olive nere a Marchio Bel Colle a causa della presenza di tossina botulinica. Il ritiro è scattato subito dopo la notifica del sistema d’allerta per alimenti e mangimi. Le indagini delle autorità competenti sono scattate a seguito del ricovero d’urgenza, presso l’ospedale di Morgagni di Forlì, di una paziente con una grave sintomatologia ascrivibile a sospetta intossicazione da Clostridium botulinum. L’alimento era stato acquistato presso il supermercato Eurospin, via G Deledda 6, 47121 Forlì.

A seguito dell’allerta è stato  disposto il ritiro dal mercato e il richiamo al consumatore di tutti i lotti e tutte le scadenze dei prodotti a Marchio Bel Colle fabbricati dalla ditta Magini Massinissa Liliana, presso lo stabilimento via Milano 35, 0065 Fiano Romano (RM).

Si raccomanda a chiunque avesse in casa i sopracitati prodotti a non consumarli e a consegnarli alla ASL locale.

Sul sito del Ministero www.salute.gov.it saranno inseriti tutti gli eventuali aggiornamenti della situazione.

 

 

Disposto il ritiro su tutto il territorio nazionale delle confezioni di Olive nere a Marchio Bel Colle a causa della presenza di tossina botulinica. Il ritiro è scattato subito dopo la notifica del sistema d’allerta per alimenti e mangimi. Le indagini delle autorità competenti sono scattate a seguito del ricovero d’urgenza, presso l’ospedale di Morgagni di Forlì, di una paziente con una grave sintomatologia ascrivibile a sospetta intossicazione da Clostridium botulinum. L’alimento era stato acquistato presso il supermercato Eurospin, via G Deledda 6, 47121 Forlì.

A seguito dell’allerta è stato  disposto il ritiro dal mercato e il richiamo al consumatore di tutti i lotti e tutte le scadenze dei prodotti a Marchio Bel Colle fabbricati dalla ditta Magini Massinissa Liliana, presso lo stabilimento via Milano 35, 0065 Fiano Romano (RM).

Si raccomanda a chiunque avesse in casa i sopracitati prodotti a non consumarli e a consegnarli alla ASL locale.

Sul sito del Ministero www.salute.gov.it saranno inseriti tutti gli eventuali aggiornamenti della situazione.