ESA: Ecco il prossimo obiettivo spaziale

Una nuova finestra sull’ Universo violento

esaspace05

L’Agenzia Spaziale Europea ESA ha selezionato il tema scientifico per la prossima grande missione spaziale: indagare i fenomeni più energetici che avvengono nell’universo, come il plasma caldo negli ammassi di galassie e nei filamenti cosmologici,  e gli oggetti celesti più estremi che si conoscano, ovvero i buchi neri e i lampi gamma, spingendosi fino all’epoca in cui si sono formate le prime stelle supermassicce, a 150 milioni di anni dal Big Bang. Per raggiungere questo obiettivo, nel 2028 è previsto il lancio di un nuovo sofisticatissimo osservatorio orbitante nei raggi X. L’Italia con INAF, ASI e numerose Università avrà un ruolo determinante nel progetto, sia per la parte scientifica che per lo studio del concetto di satellite e dei suoi strumenti.
  INAF

ASI: