SCOPERTA UNA MOLECOLA CHE IMPEDISCE LA FORMAZIONE DELLA CARIE

ADDIO CARIE ! FINALMENTE SCOPERTA UNA MOLECOLA CHE NE IMPEDISCE LA FORMAZIONE

CARIE05

RICERCATORI DELL’UNIVERSITA’ DI SANTIAGO DEL CILE hanno brevettato una nuova molecola in grado di eliminare il batterio responsabile della carie e delle cavità dentarie.Si chiama “Keep 32” poiché in grado di preservare la salute di tutti e 32 i nostri denti. E’ la nuova molecola brevettata da ricercatori dell’Università di Santiago del Cile in collaborazione con i colleghi della prestigiosa Università di Yale (Stati Uniti), già creatori di un vaccino contro carie e cavità dentarie ma mai giunto in commercio. L’innovativo composto chimico si basa su un procedimento semplice ma che impedisce sul nascere la formazione della carie; uccide infatti lo Streptococcus mutans, il batterio gram positivo comunemente presente nella cavità orale e principale responsabile della formazione delle carie. Questo batterio, infatti, attraverso il suo metabolismo trasforma lo zucchero saccarosio in acido lattico che è capace di corrodere il prezioso smalto dei denti.

 A DIFFERENZA DEI COMUNI PRODOTTI A BASE DI FLUORO come collutori e dentifrici che rinvigoriscono lo smalto, Keep 32 estirpa il problema alla radice eliminando i biofilm batterici di Streptococcus mutans. I due principali autori della ricerca, i ricercatori Erich Astudillo e Jose Cordova, a supporto dell’importante scoperta scientifica hanno rilasciato la seguente dichiarazione: “Siamo in attesa di un via libera per la sperimentazione clinica. La nostra molecola – hanno aggiunto i due – è molto versatile e potrebbe essere aggiunta tranquillamente a dentifrici, collutori, gomme da masticare e perché no, perfino nei dolci”. Prima di dire addio al fastidiosissimo problema dentario ed al trapano del dentista ci sono da attendere diversi passaggi burocratici e tecnici, che già in passato hanno bloccato il rivoluzionario vaccino anticarie. Oltre a quello dell’Università di Yale, il più conosciuto, ne fu approntato un altro anche da ricercatori del Forsyth Institute e recentemente, nel 2010, l’Università di Parma ha presentato un innovativo progetto di ricerca al fine di realizzare un vaccino contro la carie, in particolare quella infantile.