L’occidente e l”Ucraina

Cosa può fare l’Occidente?

Come riportato dall’Economist, l’Occidente non sembra essere nelle condizioni di poter rispondere in maniera efficace al colpo di mano della Russia in Crimea. Lo stesso Putin sembrerebbe percepire la debolezza occidentale e, in particolare dell’Europa, la cui dipendenza energetica da Mosca e dal gas che attraversa l’Ucraina fungerebbe da freno a qualsiasi ritorsione. Un eventuale intervento militare – anche sotto l’egida della NATO – sarebbe dunque da escludere. Cosa può fare l’Occidente allora? Una delle risposte consisterebbe nel boicottare il prossimo G-8 di Sochi, un’altra nell’imporre sanzioni commerciali e finaziarie a Mosca, ma in sostanza l’Occidente, Stati Uniti compresi, non sembra poter essere in grado di modificare gli attuali equilibri a favore della Russia nella regione ucraina della Crimea.