Una ricerca più intelligente con gli identificatori

Il futuro dell’informatica si basa sui dati di grandi dimensioni. L’enorme quantità di informazioni disponibili sul web e nella nuvola potrebbe aiutare a prevenire la prossima crisi finanziaria, oppure dirvi quando esattamente passerà l’autobus.  La chiave sta nell’assegnare a tutto – che si tratti di una persona, di un’azienda o di un prodotto – un identificatore univoco.

BIT05

Immagina se tutto ciò che possiedi o utilizzi avesse un codice univoco, attraverso la cui scansione potresti scoprire una quantità di informazioni. Creare una base dati di miliardi di identificatori univoci potrebbe rivoluzionare il nostro modo di pensare gli oggetti. Ad esempio, se ogni prodotto che si acquista potesse essere rintracciato in ogni fase della catena di fornitura, sarebbe possibile verificare se il nostro cibo proviene davvero da una fattoria biologica o se la nostra auto è oggetto di un richiamo di emergenza.

Ma non solo i consumatori potranno beneficiare di un mondo di identificatori univoci, anche i governi e le aziende li stanno usando. La società Okkam cataloga gli identificatori unici per la grande quantità di dati disponibili online. Okkam srl è stata creata per commercializzare le tecnologie sviluppate nell’ambito del progetto di ricerca OKKAM, finanziato dall’UE. Uno dei principali clienti è l’amministrazione regionale del Trentino, che utilizza dati di grandi dimensioni – come quelli elaborati da Okkam srl – per migliorare le sue attività di raccolta fiscale.

“Stiamo lavorando con l’amministrazione regionale del Trentino per raccogliere i dati sui contribuenti”, dice Paolo Bouquet, presidente di Okkam srl. “Li usiamo per aiutare a scoprire l’evasione fiscale, che è, come potete immaginare, un argomento molto caldo in Italia”.

La società sta inoltre lavorando con il settore dei servizi finanziari per aiutare a prevenire un aggravarsi della crisi finanziaria. Raccogliendo dati sui singoli clienti di banche, società di rating e il web, i creditori possono identificare i soggetti ad alto rischio e modificare di conseguenza le proprie decisioni sui prestiti. In questo modo, sarà più facile evitare gli elevati tassi di insolvenza che hanno portato alla recente crisi finanziaria globale.

Usare gli identificatori per indicizzare il mondo

Okkam srl fornisce un repertorio centrale di dati di identificatori (o etichette) per le persone, le organizzazioni e le cose. Chiunque può utilizzare queste etichette per indicizzare tutto ciò che potrebbe essere di interesse online o nelle raccolte private.

La difficoltà nell’utilizzo dei dati di grandi dimensioni sta nel fatto che una persona o azienda nominata in una determinata base dati potrebbe avere un nome completamente diverso da qualche altra parte. Ad esempio, i notiziari parlano di Barack Obama, il presidente degli Stati Uniti, e della Casa Bianca in maniera intercambiabile. Per una persona è facile sapere che questi nomi si riferiscono alla stessa cosa, ma i computer non sono in grado di fare queste connessioni. Per affrontare il problema, Okkam ha creato il sistema aperto globale di denominazione (Global Open Naming System): essenzialmente un indice di entità univoche quali persone, organizzazioni e prodotti, che permette alle persone di condividere dati.

“Forniamo un modo molto veloce ed efficace per scoprire i dati relativi alle stesse entità attraverso una varietà di fonti. Lo facciamo molto rapidamente”, dice Paolo Bouquet. “E lo facciamo in un modo che è incrementale, in modo da non sprecare il lavoro già fatto. Il sistema di denominazione di entità di Okkam consente di condividere gli stessi identificatori tra diversi progetti, aziende e insiemi di dati. È sempre possibile costruire su ciò che si è già fatto in passato”.

I vantaggi di un nome univoco per tutto

Non sono soltanto i dati a beneficiare del registro di nomi univoci di Okkam. Anche oggetti del mondo reale, come le fermate degli autobus e i giornali, vengono sottoposti al trattamento identificatore univoco. Utilizzando tecnologie semplici come i codici QR (il codice a barre simile a una “scacchiera disordinata”) e la Near Field Communication (una frequenza radio che consente ai dispositivi mobili di scambiarsi informazioni), Okkam ha permesso l’etichettatura di oggetti reali con i dati aggiornati online.

Ad esempio, la provincia di Trento ha dotato ogni sua fermata dell’autobus di codici univoci QR, permettendo ai passeggeri di ottenere le ultime informazioni sulle linee o di scaricare gli orari, attraverso la scansione del codice. Il futuro “Internet delle cose” fa un passo avanti grazie a questa tecnologia.

OKKAM ha ricevuto finanziamenti per la ricerca nell’ambito del Settimo programma quadro dell’Unione europea (7° PQ).

Collegamento al progetto su CORDIS:

http://cordis.europa.eu/fp7/home_it.html (7° PQ su CORDIS)

http://cordis.europa.eu/projects/rcn/85287_it.html (Scheda informativa del progetto OKKAM su CORDIS)

Collegamento al sito web del progetto:

http://www.okkam.org/ (Sito web OKKAM)

Altri collegamenti:

http://ec.europa.eu/digital-agenda/ (Sito web dell’Agenda digitale della Commissione europea)