EURAC: Le novità della scienza con ricercatori e scienziati

 EURAC science cafè  .Dal 4 giugno cinque appuntamenti per chiacchierare di scienza

 scienza05

Dalla convivenza con gli animali selvatici ai costi dei Mondiali di calcio, passando per le tecniche di democrazia partecipativa. Sono questi alcuni degli argomenti della rassegna EURAC science cafè 2014 che prenderà il via il 4 giugno sulla terrazza della torre dell’EURAC. Con il piacevole contorno di musica e aperitivi, esperti e ricercatori si confrontano con il pubblico su alcuni temi di attualità.

 Anno dopo anno i temi cambiano, ma la cornice resta quella a cui il pubblico si è affezionato: musica, bar con bibite e stuzzichini e le vignette di Rudi che riassumono ironicamente il dibattito della serata. L’ambiente è molto informale, adatto a discutere in modo fresco e comprensibile a tutti di temi scientifici importanti. Si comincia il 4 giugno parlando di big data, i grandi dati interconnessi che rivelano tutto di noi, dal luogo dell’ultima vacanza al libro preferito, passando per le nostre condizioni di salute. Questo enorme via vai di informazioni facilita le nostre comunicazioni ed è un vantaggio per la ricerca, ma rende anche più porosa la nostra sfera personale. Quali sono i vantaggi per i cittadini? Quali i rischi? Che uso fa dei big data la ricerca scientifica, specialmente quella in campo medico? Ne parlano Martin Angler, informatico dell’EURAC e giornalista scientifico, Wolfie Christl, attivista del web con base a Vienna, e Christian Weichenberger, bioinformatico del Centro di Biomedicina dell’EURAC. Modera la serata Gudrun Esser giornalista di Rai Südtirol. La musica di dj mam apre la serata.

 Nei successivi appuntamenti con gli EURAC science cafè si discuterà di riqualificazione energetica degli edifici e dell’effetto delle detrazioni statali su questo settore, della difficile convivenza con gli animali selvatici, di nuove forme di democrazia e del coinvolgimento dei cittadini nelle decisioni politiche. Gran finale il 9 luglio, serata della semifinale dei Mondiali, con un science cafè sui costi e gli impatti dei grandi eventi sportivi sui paesi che li ospitano. Dopo averne discusso si potrà vedere con altri occhi la partita, proiettata sulla terrazza dell’EURAC dallo stadio di San Paolo.

 L’appuntamento con i science cafè è ogni mercoledì dal 4 giugno al 9 luglio (2 luglio escluso) alle 20.30 sulla terrazza della torre dell’EURAC. In caso di maltempo la serata si svolge all’interno.

http://sciencecafe.eurac.edu

 https://www.youtube.com/watch?v=AIJBHh1yrw8

Video di presentazione della prima serata con intervista a Martin Angler:

https://www.youtube.com/watch?v=y8Dy3g-LjJo