CRISTALLI DI ZIRCONIO, TESTA DI IDRA, CAPSULA ORION

picture

PIÙ MITE DELL’ISLANDA LA TERRA DEGLI ALBORI

L’Adeano? Non era poi così infernale

Un’analisi comparata fra i cristalli di zirconio primordiali con quelli più recenti suggerisce che le condizioni geologiche del nostro pianeta, oltre quattro miliardi di anni fa, fossero meno avverse di quanto immaginiamo. Lo studio su Earth and Planetary Science Letters

picture

LA LUNA DI PLUTONE VISTA DA NEW HORIZONS

Spunta una testa d’Idra

La sonda New Horizons in viaggio per Plutone è riuscita a intravedere prima del previsto la piccola e debole Idra, la luna più esterna. Un risultato incoraggiante per la ricerca di corpi orbitanti sconosciuti che possono minacciare la missione

picture

NONOSTANTE I 40 MILIONI DI DOLLARI L’ANNO

Caccia agli asteroidi, pochi risultati per la NASA

Lo sforzo dell’agenzia spaziale americana di identificare asteroidi potenzialmente pericolosi per la Terra sta perdendo colpi. Secondo un recente rapporto, i ricercatori non ce la faranno entro il 2020 a classificare il 90% degli oggetti che passano a 45 milioni di km dal nostro pianeta. Il problema è al vertice

picture

PER UN CONTROLLO EUROPEO DEL TRAFFICO AEREO

Accordo di cooperazione tra GSA ed Eurocontrol

L’accordo, firmato nei giorni scorsi, favorirà le sinergie per potenziare la sicurezza aerea, migliorare la gestione del traffico aereo e la fruizione dei servizi da parte dell’utenza. Il tutto in attesa che divenga pienamente operativo il sistema di navigazione e localizzazione satellitare GALILEO, nel quale l’Italia ha un ruolo di primo piano

picture

SLS: SI LAVORA SU PIÙ CANTIERI

La NASA nell’officina di Vulcano

Presentata a New Orleans la saldatrice degli dei: 50 metri di altezza, 25 di larghezza, metterà insieme i pezzi dello Space Launch System, il gioiellino NASA che promette di riportare gli americani nello spazio profondo. Nel frattempo si lavora anche alla capsula Orion, in vista del test di dicembre

picture

E ORA INIZIA LA SCALATA

Curiosity raggiunge il Monte Sharp

Il rover a 6 ruote della NASA continua la sua ricerca di prove dell’esistenza (in un lontano passato) di vita sul pianeta rosso. Negli ultimi anni, durante il suo percorso, ha raccolto diversi campioni di rocce che portano in questa direzione. La prossima fase sarà scalare uno dei versanti della montagna al centro del Cratere Gale

picture

DATA PREVISTA: 11 NOVEMBRE

Rosetta: scelto il punto di approdo!

L’annuncio tanto atteso è alfine giunto: il lander Philae della sonda Rosetta si poggerà sul settore J della cometa Churyumov-Gerasimenko, il prossimo 11 novembre. Sarà un momento storico con molta Italia protagonista. “Emozionante” lo definisce il presidente dell’INAF Bignami commentando l’annuncio

 

 video e audio di MEDIA INAF

Una megasaldatrice per SLS

Sbarco sulla cometa, ESA ha scelto il punto J

I buchi di Venere

Cercasi Terra, non Venere

INAF05
 

newsletter