Risolto il mistero interstellare

picture

IL NUOVO LIBRO DI JIM AL-KHALILI

Quantistica: molto meglio dell’oroscopo

Perché sforzarsi di immaginare il bizzarro, l’inspiegabile, quando è già sotto i nostri occhi e sotto la forma matematica delle scienze fisiche? Secondo Jim Al-Khalili, scienziato e grande comunicatore, la meccanica quantistica è e resta il più grande sforzo concettuale che possiamo chiedere al nostro cervello: dare forma a qualcosa di irrappresentabile, con tanti saluti a fantasmi, dischi volanti, e oroscopi

picture

L’ADOLESCENZA INQUIETA D’UN SISTEMA SOLARE

Plutoni nella polvere

ALMA ha individuato attorno alla giovane stella HD 107146 – una sorta di “Sole teenager” – uno sciame di planetesimi grandi come Plutone. E un solco anomalo nel disco di polvere. A guidare la scoperta, in uscita su ApJ, il trentenne Luca Ricci, ora negli Stati Uniti ma originario di Ravenna

picture

INFRASTRUTTURA EUROPEA DI RICERCA

JIVE entra nell’ERIC

JIVE, l’impianto centrale della rete europea VLBI (EVN), entra a far parte del Consorzio di Infrastrutture per la ricerca europea (ERIC). E’ quanto deciso dalla Commissione Europea

picture

RISOLTO UN MISTERO INTERSTELLARE

Come si formano le stelle?

Un gruppo di astrofisici, guidati da Philip Hopkins del CalTech, grazie ad una serie di simulazioni realistiche realizzate con i supercomputer, ha trovato che l’attività stellare, che comprende il fenomeno delle supernovae e la stessa emissione di radiazione, gioca un ruolo fondamentale nella formazione di altre stelle e nell’evoluzione delle galassie. I risultati su Monthly Notices of the Royal Astronomical Society

picture

DALLE OSSERVAZIONI DI XMM-NEWTON

Raggi X dalla materia oscura?

Ricercatori dell’Ecole Polytechnique Federale di Losanna in Svizzera e dell’università di Leida in Olanda ipotizzano, in un articolo sulla rivista Physical Review Letters, che anomali segnali nei raggi X registrati dal satellite dell’ESA XMM-Newton osservando l’ammasso di galassie del Perseo e la galassia di Andromeda, possano essere stati emessi da particelle di materia oscura. Il commento di Luigi Piro (INAF)

picture

PHYSICS WORLD 2014

Rosetta è la notizia dell’anno

Il primo sbarco di un manufatto umano sul suolo di una cometa è stato considerato quest’anno la scoperta di maggior rilievo nel mondo della fisica, sbaragliando la concorrenza di argomenti di grande attualità e rilievo come le ultime scoperte nel campo delle nanotecnologie e della fisica nucleare. E lo scorso 12 novembre non era solo la comunità scientifica ad aspettare col fiato sospeso che arrivasse il primo segnale dal suolo della 67/P

picture

PHYSIC WORLD 2014

Borexino nella Top Ten

Borexino ha realizzato la prima misura in tempo reale dell’energia della nostra stella, grazie all’osservazione dei neutrini prodotti nella reazione nucleare primaria che avviene nel cuore del Sole

picture

LA MINACCIA DEI LAMPI GAMMA DISTRUTTIVI

GRB, game over!

In un articolo pubblicato su Physical Review Letters, due astrofisici, Tsvi Piran della Hebrew University e Raul Jimenez dell’Università di Barcellona, suggeriscono che i lampi gamma (GRB) potrebbero essere stati responsabili di passate estinzioni di forme di vita – terrestri e, potenzialmente, anche su altri mondi – che si trovano nelle regioni più vicine al centro delle galassie. Il commento di Patrizia Caraveo (INAF)

picture

IL NUOVO STABILIMENTO DI THALES ALENIA SPACE

L’Aquila vola nello spazio

Nel capoluogo abruzzese è stato presentato il libro che celebra i 30 anni degli stabilimenti aquilani. Il polo oggi si trova in un nuovo sito completamente nuovo e estremamente innovativo, costruito con la tecnologia antisismica più avanzata

picture

PAOLO MOLARO SU REVIEW OF PARTICLE PHYSICS 2014

Il punto sui primi tre minuti

C’è il contributo di Paolo Molaro, astrofisico dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Trieste, sull’edizione 2014 della prestigiosa rivista Review of Particle Physics. Si tratta di una approfondita rassegna critica dello stato attuale della nucleosintesi cosmologica

picture

I DUE TELESCOPI A LUCE CHERENKOV

Cento pubblicazioni per dieci MAGICi anni

Doppio traguardo per i telescopi MAGIC e per i ricercatori della sua Collaborazione: 100 pubblicazioni su riviste internazionali e 10 anni di attività. L’Italia, attraverso l’INAF e l’INFN e le università di Padova, Siena e Udine è uno dei principali partner del consorzio MAGIC

 

Gli ultimi video e audio di MEDIA INAF

12.12.2014

L’Aquila vola nello spazio

11.12.2014

Marte: sei gradi di separazione

10.12.2014

New Horizons: risveglio con vista su Plutone

09.12.2014

Piccole scienziate crescono, con un robot per scarabocchiare

06.12.2014

Rosetta di Francia

06.12.2014

Planck 2014, dal Big Bang a Ferrara. Una vita a recuperar fotoni

04.12.2014

Orion non decolla e lascia la NASA a terra

Gli approfondimenti di INAF-TV